Danone: con MAAM la genitorialità diventa una palestra eccezionale

« “Le aziende spendono tantissime risorse per allenare le persone a sviluppare soft skills, diventare più intelligenti emotivamente, più capaci di risolvere i problemi, più agili e flessibili, attraverso corsi e simulazioni: ma la maternità e la paternità sono una palestra eccezionale, dieci volte più formativa”.
Così Sonia Malaspina, HR director per Italia e Grecia di Danone Company e per il Sud-Est Europa della Divisione Infantile, inizia a raccontare come la sua azienda si è avvicinata a MAAM (acronimo di Maternity as a Master), il programma pensato per valorizzare la genitorialità in azienda e per aiutare mamme e papà ad essere più consapevoli delle proprie capacità in quanto genitori ».

Continua a leggere l’articolo su MAAM e Danone su La Repubblica degli Stagisti

 

Posizione CTO

Life Based Value è una start up innovativa che crea prodotti digitali per lo sviluppo del capitale umano. Alla fine del 2015 ha lanciato il programma digitale MAAM www.maam.life, basato su un metodo proprietario unico al mondo, riconosciuto anche dall’organizzazione Ashoka per il suo potenziale sociale di cambiamento di un intero paradigma. All’inizio del 2018, LBV è entrata in una fase di forte crescita, per cui intende rafforzare la propria strategia tecnologica.

In questo contesto cerchiamo un/a CTO, con esperienza di almeno 5-7 anni in ambito B2B oppure in startup, dotato/a di forte approccio imprenditoriale, capacità di lavorare in autonomia, di coordinare le attivita’ di SW house e di gestire un team di sviluppo.

Il/la candidato/a ideale:

  1. è un manager, che deve saper coordinare il team di riferimento ed impostare e seguire progetti di sviluppo;
  2. sa interpretare e tradurre i bisogni e le informazioni provenienti dal business attraverso efficaci relazioni con le persone chiave dell’azienda, per esempio la ricerca, il customer service, il marketing;
  3. capisce e conosce le tecnologie sw e digitali, e sa identificarne le possibili applicazioni nei prodotti aziendali;
  4. ha esperienza nella definizione della roadmap di una piattaforma digitale, con capacità di creare un team con queste responsabilità:
    1. front-end: user experience (UX), user interface, grafica e design
    2. back-end: data analytics, modularizzazione del SW (per futura flessibilita’ ed adattabilita’), virtualizzazione dello storage e delle funzioni, analisi semantica
    3. SEO-related strategy
    4. definizione progetto e relativo project management di SW house esterna
  5. ha voglia di cambiare il mondo e di essere parte di un progetto con forte valenza sociale.

Ci sono delle caratteristiche non necessarie ma che possono fare la differenza nella selezione dei candidati:

  1. Esperienza in e-learning e corsi online;
  2. conoscenza di tool semantici, analisi dati e big data;
  3. competenze di graphic e UI design. Anche se il focus del lavoro e del profilo ricercato non è sulla progettazione dell’interfaccia.
  4. competenze di sviluppo in un qualsiasi linguaggio di programmazione. Idealmente PHP e in particolare familiarità con Laravel. Non tanto per programmare perché il CTO coordinerà un team di sviluppo.

È richiesta ottima conoscenza della lingua inglese scritta e parlata. Settori di provenienza preferenziali: prodotti e servizi SaaS, servizi HR e Welfare Aziendale, costruzione e gestione di piattaforme di e-learning.

Il CTO farà parte del leadership team dell’azienda, rispondendo direttamente al CEO.

Inquadramento con contratto a tempo indeterminato, RAL €40.000/60.000 secondo esperienza, possibilità di stock option. Sede di lavoro Milano.

Se sei interessato/a, manda il tuo CV con indicato l’attuale inquadramento. Sarà particolarmente apprezzata una tua presentazione personale telegrafica (max 2000 caratteri, spazi inclusi) di accompagnamento al CV.




MAAM e REBIS insieme per la formazione finanziata

Siamo felici di annunciare la nuova partnership fra MAAM e REBIS- Consulenti per la Formazione.

Da oltre dieci anni REBIS supporta le aziende nell’analisi dei propri fabbisogni di sviluppo organizzativo e formativo avvalendosi di opportunità di finanziamento, prima tra tutte quella dei Fondi Interprofessionali.
Insieme a MAAM, unico programma formativo al mondo che trasforma la maternità e la paternità in un master in competenze chiave per la crescita professionale, verrà attuata una sinergia al servizio delle imprese e dei lavoratori per sfruttare le opportunità di formazione finanziata disponibili.

Il Comune di Milano è il primo comune in Italia ad aderire a MAAM!

Il Comune di Milano considera i suoi circa 15.000 dipendenti, tra i quali 155 attualmente in maternità con bambini nella fascia di età 0-3 anni, un vero patrimonio sul quale investire sempre di più. Il Capoluogo Lombardo diventa così il primo Comune in Italia a proporre alle proprie dipendenti il programma digitale MAAM e a trasformare la tradizionale visione della “conciliazione” vita-lavoro. A presentare a stampa e operatori i contenuti del programma, l’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Risorse Umane, Cristina Tajani, con Riccarda Zezza, ideatrice del progetto MAAM.

Con questo progetto l’esperienza della genitorialità diventa occasione di allenamento per competenze soft utili anche nell’esercizio della professione: proprio quelle competenze più ricercate dal mondo del lavoro come la gestione del tempo, l’empatia, la capacità di collaborare con gli altri, la creatività.

Che la maternità e la paternità siano un’esperienza altamente formativa e un arricchimento per la persona è una evidenza, ne viene di conseguenza che questo arricchimento sia una risorsa per le aziende e gli enti pubblici” così commenta l’Assessore alle Politiche per il Lavoro, Attività produttive e Risorse Umane, Cristina Tajani che prosegue: ”Come Amministrazione siamo convinti che sia necessario cogliere questa opportunità: portare le migliori capacità delle neo mamme nei servizi ai cittadini e nella migliore gestione degli uffici comunali”.Grazie al progetto MAAM – conclude l’Assessore – non solo le mamme potranno mettere a disposizione le loro “nuove competenze”, ma le diverse direzioni avranno gli strumenti per riconoscerle e impiegarle a tutto vantaggio del buon funzionamento dell’intero ente e dei servizi al cittadino”.

> CONTINUA A LEGGERE IL COMUNICATO STAMPA DE IL COMUNE DI MILANO E MAAM

 

Sgravi sui contributi: per le aziende c’è tempo fino al 31 agosto

Con il decreto firmato dai ministri dell’Economia e del Lavoro (qui potete leggere il testo completo), le aziende che hanno sottoscritto e depositato contratti collettivi aziendali recanti l’introduzione di misure di conciliazione vita-lavoro innovative e migliorative, avranno dei vantaggi sotto forma di sgravi sui contributi compensabili tramite F24 sui futuri contributi da pagare all’Inps.

A disposizione delle imprese sono stati stanziarti 110 milioni di euro divisi su due anni.
Per il 2018 sono disponibili 54.600.000,00 euro per usufruire dei quali le domande vanno presentate entro il 31 agosto 2018.
Le misure agevolate sono divise in tre categorie:
interventi per la genitorialità: creazione di nidi e spazi gioco, percorsi formativi per favorire il rientro dal congedo (come MAAM), buoni per l’acquisto di servizi di baby sitting, allungamento e maggiore retribuzione del congedo parentale.
flessibilità organizzativa: lavoro agile, orari flessibili, part time, banca delle ore, cessione solidale di permessi
accesso detassazione premi di produttività

A breve sarà pubblicata la circolare applicativa dell’INPS per accedere ai contributi 2018, sulla quale vi terremo sicuramente aggiornati.

> Qui è possibile leggere un articolo esaustivo che racconta nel dettaglio le modalità di accesso agli sgravi.