Avvenire: “MAAM. Un programma a misura di mamme-lavoratrici”

« Con l’arrivo di un figlio, le donne hanno l’opportunità di potenziare molte competenze trasversali. (…) E proprio su questa tecnica innovativa si basa MAAM, il primo programma al mondo che, grazie a un metodo proprietario, trasforma la genitorialità in un master nello sviluppo delle soft skill. Negli ultimi due anni, oltre 30 aziende (…) hanno abbracciato il programma MAAM con l’obiettivo di valorizzare i propri dipendenti in un momento di profonda trasformazione della loro vita. I partecipanti al percorso si sentono più forti e il coinvolgimento con l’azienda stessa diventa molto più intenso, mentre le 12 competenze allenate migliorano da 5% al 35% ».

Continua a leggere l’articolo su Avvenire

Danone: con MAAM la genitorialità diventa una palestra eccezionale

« “Le aziende spendono tantissime risorse per allenare le persone a sviluppare soft skills, diventare più intelligenti emotivamente, più capaci di risolvere i problemi, più agili e flessibili, attraverso corsi e simulazioni: ma la maternità e la paternità sono una palestra eccezionale, dieci volte più formativa”.
Così Sonia Malaspina, HR director per Italia e Grecia di Danone Company e per il Sud-Est Europa della Divisione Infantile, inizia a raccontare come la sua azienda si è avvicinata a MAAM (acronimo di Maternity as a Master), il programma pensato per valorizzare la genitorialità in azienda e per aiutare mamme e papà ad essere più consapevoli delle proprie capacità in quanto genitori ».

Continua a leggere l’articolo su MAAM e Danone su La Repubblica degli Stagisti

 

Posizione CTO

Life Based Value è una start up innovativa che crea prodotti digitali per lo sviluppo del capitale umano. Alla fine del 2015 ha lanciato il programma digitale MAAM www.maam.life, basato su un metodo proprietario unico al mondo, riconosciuto anche dall’organizzazione Ashoka per il suo potenziale sociale di cambiamento di un intero paradigma. All’inizio del 2018, LBV è entrata in una fase di forte crescita, per cui intende rafforzare la propria strategia tecnologica.

In questo contesto cerchiamo un/a CTO, con esperienza di almeno 5-7 anni in ambito B2B oppure in startup, dotato/a di forte approccio imprenditoriale, capacità di lavorare in autonomia, di coordinare le attivita’ di SW house e di gestire un team di sviluppo.

Il/la candidato/a ideale:

  1. è un manager, che deve saper coordinare il team di riferimento ed impostare e seguire progetti di sviluppo;
  2. sa interpretare e tradurre i bisogni e le informazioni provenienti dal business attraverso efficaci relazioni con le persone chiave dell’azienda, per esempio la ricerca, il customer service, il marketing;
  3. capisce e conosce le tecnologie sw e digitali, e sa identificarne le possibili applicazioni nei prodotti aziendali;
  4. ha esperienza nella definizione della roadmap di una piattaforma digitale, con capacità di creare un team con queste responsabilità:
    1. front-end: user experience (UX), user interface, grafica e design
    2. back-end: data analytics, modularizzazione del SW (per futura flessibilita’ ed adattabilita’), virtualizzazione dello storage e delle funzioni, analisi semantica
    3. SEO-related strategy
    4. definizione progetto e relativo project management di SW house esterna
  5. ha voglia di cambiare il mondo e di essere parte di un progetto con forte valenza sociale.

Ci sono delle caratteristiche non necessarie ma che possono fare la differenza nella selezione dei candidati:

  1. Esperienza in e-learning e corsi online;
  2. conoscenza di tool semantici, analisi dati e big data;
  3. competenze di graphic e UI design. Anche se il focus del lavoro e del profilo ricercato non è sulla progettazione dell’interfaccia.
  4. competenze di sviluppo in un qualsiasi linguaggio di programmazione. Idealmente PHP e in particolare familiarità con Laravel. Non tanto per programmare perché il CTO coordinerà un team di sviluppo.

È richiesta ottima conoscenza della lingua inglese scritta e parlata. Settori di provenienza preferenziali: prodotti e servizi SaaS, servizi HR e Welfare Aziendale, costruzione e gestione di piattaforme di e-learning.

Il CTO farà parte del leadership team dell’azienda, rispondendo direttamente al CEO.

Inquadramento con contratto a tempo indeterminato, RAL €40.000/60.000 secondo esperienza, possibilità di stock option. Sede di lavoro Milano.

Se sei interessato/a, manda il tuo CV con indicato l’attuale inquadramento. Sarà particolarmente apprezzata una tua presentazione personale telegrafica (max 2000 caratteri, spazi inclusi) di accompagnamento al CV.




MAAM e REBIS insieme per la formazione finanziata

Siamo felici di annunciare la nuova partnership fra MAAM e REBIS- Consulenti per la Formazione.

Da oltre dieci anni REBIS supporta le aziende nell’analisi dei propri fabbisogni di sviluppo organizzativo e formativo avvalendosi di opportunità di finanziamento, prima tra tutte quella dei Fondi Interprofessionali.
Insieme a MAAM, unico programma formativo al mondo che trasforma la maternità e la paternità in un master in competenze chiave per la crescita professionale, verrà attuata una sinergia al servizio delle imprese e dei lavoratori per sfruttare le opportunità di formazione finanziata disponibili.

Crowdfunding MAAM: la carica dei 113 investitori!

Il 30 marzo 2018 si è conclusa la nostra campagna di crowdfunding con l’adesione di 113 nuovi soci con una raccolta totale di €455.525,00. Questo importo si inserisce nell’aumento di capitale in corso da dicembre 2017 (chiuderà a fine giugno) con cui la nostra società Life Based Value intende sostenere la propria strategia di crescita basata su 3 pilastri di investimento:

  • Rafforzamento del team: in particolare nell’area del marketing e in quella dello sviluppo internazionale.
  • Marketing e Comunicazione: l’entrata di risorse finanziarie ci consentirà di capitalizzare la reputazione e l’esperienza guadagnate in questi 24 mesi, diventando un punto di riferimento per il mercato HR aziendale, soprattutto grazie a un uso attento dei risultati raggiunti, dei testimonial, delle case history e dei dati di utilizzo.
  • Tecnologia: l’investimento IT ci consentirà di difendere l’unicità della soluzione MAAM, sia in termini di user experience – con ulteriori miglioramenti – che di raccolta e utilizzo dei dati prodotti, che attraverso l’espansione internazionale.

In questi 60 giorni in cui siamo stati live con la campagna su mamacrowd è stato adrenalinico veder crescere, giorno dopo giorno, la partecipazione e il consenso per il nostro progetto. Un risultato per nulla scontato. Non siamo più solo 7-8 persone a scommettere nel successo della nostra realtà ma è un’intera comunità che spinge per la realizzazione di un cambiamento possibile. Una comunità di 113 ambasciatori a cui va il nostro ringraziamento e a cui daremo tutti gli strumenti utili per poter continuare a fare advocacy perché l’equity crowdfunding è stato solo l’inizio di un processo virale con cui vogliamo raggiungere tutti i settori economici e sociali in Italia e, perché no, nel Mondo. Responsabilità e coraggio sono le parole chiave che guideranno i prossimi mesi con uno sguardo rivolto sempre al futuro in cui immaginiamo di riscrivere le logiche e le dinamiche del business della (tras)formazione delle persone.

Stay tuned!

Raffaele GiaquintoChief Operating Officer Life Based Value

Ca’ Foscari e MAAM per un nuovo progetto di ricerca

A partire da aprile 2018 verrà lanciato un progetto di ricerca frutto della collaborazione tra Ca’ Foscari Competency Centre dell’Università Ca’ Foscari e MAAM- Activated Life Based Learning.

Il progetto di rircerca ha come obiettivo quello di misurare le competenze sociali ed emotive che sviluppano le neomamme ed i neopapà dipendenti delle aziende aderenti al programma MAAM.
La ricerca coinvolgerà alcune delle aziende-clienti MAAM come Unipol e Danone ed i risultati permetteranno di comprendere l’impatto della genitorialità anche nell’ambiente lavorativo: gli utenti di MAAM attraverso il programma sono infatti in grado di trasformare l’esperienza della gnitorialità in un master in competenze chiave quali l’empatia, la creatività, il problem solving e altre.
La misurazione verrà fatta mediante l’utilizzo dell’Emotional and Social Competency Inventory (ESCI), uno strumento on-line sviluppato da Daniel Goleman e Richard Boyatzis, pionieri dell’intelligenza emotiva, e dai ricercatori del McClelland Institute della HayGroup di Boston, società di consulenza conosciuta a livello internazionale per la valorizzazione delle risorse umane e lo sviluppo delle organizzazioni. L’ESCI, produrrà una valutazione completa delle competenze emotive e sociali delle madri e dei padri coinvolti nel progetto, prima e dopo l’esperienza MAAM.

< Scarica il PDF del Comunicato Stampa

< Leggi l’articolo di PadovaNews

< Leggi l’articolo di VeneziaToday